Secondo lo psicologo statunitense Daniel Goleman con Intelligenza Emotiva si identifica un particolare tipo di intelligenza legato all’uso corretto delle emozioni, comprendendole e gestendole per riuscire ad affrontare meglio la vita. 
Secondo Goleman, sviluppare questo tipo di intelligenza può costituire un fattore determinante nel raggiungimento dei propri successi personali e professionali.
Una notevole carenza in questo ambito comporterebbe solo il rafforzarsi di vari tratti disfunzionali che potrebbero portare a vari disturbi, come quello narcisista.
Le emozioni sono dotate di una forza dirompente che può ostacolarci nel raggiungimento dei nostri obiettivi, per esempio paralizzando la nostra capacità di agire o di decidere lucidamente. Se adeguatamente gestite, possono però regalarci una marcia in più aiutandoci a comunicare efficacemente, a saperci automotivare, a reagire meglio agli stimoli provenienti dall’ambiente.
Ecco perché allenare questa abilità può costituire la chiave per il nostro successo personale e professionale.
 Daniel Goleman esprime le cinque caratteristiche fondamentali dell’intelligenza emotiva, che ogni uomo codifica interiormente:

  1. Consapevolezza di sé, la capacità di produrre risultati riconoscendo le proprie emozioni;
  2. Dominio di sé, la capacità di utilizzare i propri sentimenti per un fine;
  3. Motivazione, la capacità di scoprire il vero e profondo motivo che spinge all’azione;
  4. Empatia, la capacità di sentire gli altri entrando in un flusso di contatto;
  5. Abilità sociale, la capacità di stare insieme agli altri cercando di capire i movimenti che accadono tra le persone.

Molti studi indicano che l’intelligenza emotiva  è vitale in relazione alle prestazioni sul posto di lavoro. Il 58% delle storie di successo riguarda un’ampia gamma di professioni: il 90% di chi ha dimostrato di possedere un elevato livello di intelligenza emotiva guadagna un ulteriore $ 29.000 all’anno rispetto la media.



Tuttavia, l’intelligenza emotiva non ti aiuterà se non sei genuino di natura: la Foster School of Business dell’Università di Washington ha riconosciuto che solo se combinata con la spontaneità ha effetti positivi. La ricercatrice Christina Fong sostiene che i colleghi “non sono solo automi senza senso. Inoltre, Janet Louise Stephenson risuona queste nozioni quando afferma che “l’autenticità richiede una certa misura di vulnerabilità, trasparenza e integrità”.


Più specificamente, ci sono 12 modi per sapere se possiedi o meno un’adeguata intelligenza emotiva:



# 1: Chi possiede un alto livello di Intelligenza Emotiva non si sforza di piacere agli altri.



È impossibile accontentare tutti, quindi perché preoccuparsi di sprecare il proprio preziosissimo tempo? Per seguire il desiderio di salvare la propria reputazione infatti si rischia di compromettere la  propria morale e integrità. Stranamente quando impari a fregartene attrarrai a te un numero maggiore di persone che ti vorranno a prescindere nella loro vita per chi sei davvero!


# 2: Evitano giudizi inutili e superficiali.


Non è divertente parlare con chi è chiuso mentalmente o totalmente ignorante, ma arrogante; non è sicuramente produttivo avere a che fare  con qualcuno così. Bisogna ascoltare abbastanza a lungo per capire veramente l’origine delle ragioni dell’altra persona, e poi contemplare le parole e idee abbastanza a lungo per considerare la prospettiva che ha più senso.


# 3: Scelgono da soli i loro sentieri.


Ancora una volta, le persone mature dotate di un’ adeguata intelligenza emotiva sostengono ciò che sanno giusto, indipendentemente dalle pressioni esterne. 




# 4: Sono veri giocatori di squadra.


Chi possiede un ‘adeguata intelligenza emotiva condivide liberamente le proprie conoscenze e risorse.
Quando il successo della squadra viene posto prima del successo individuale, tutti ne beneficiano.


# 5: Credono nel rispetto universale.


E non lo fanno solo in alcuni casi. Piuttosto, essi praticano il rispetto universale, perché in realtà sanno che nessun essere umano è intrinsecamente più prezioso di un altro, e sanno anche probabilmente che è tutto uno specchio.


# 6: Non sono attaccate a beni materiali.


Le persone genuine non hanno bisogno di beni costosi per sperimentare la felicità. Invece, si concentrano su cose come la morale, e su persone come amici e familiari.


# 7: Sono completamente affidabili, senza eccezione.


Questa tipologia di persone risulta essere affidabile con chiunque gli si trovi davanti, estranei compresi.




# 8: Hanno una pelle sensibile e spessa.


Gli individui genuini si rendono conto che la critica è un’opportunità per imparare e verificare, in modo da considerare attentamente i punti di vista opposti prima di decidere se modificare o meno la propria ideologia relativa a qualcosa. Praticamente tutte le critiche possono essere costruttive se si pensa adeguatamente.


# 9: Forniscono la loro piena attenzione.




Non navigano in rete sui loro smartphone mentre stai interagendo con loro. Piuttosto, percepiscono le conversazioni come impegni, e questo rende l’esperienza più produttiva e piacevole per tutti coloro che sono coinvolti. Questo inoltre dà significato ad ogni interazione.


# 10: Non sono egoisti.


Senza la necessità di ammirazione, risulta più facile controllare l ‘ego. 


# 11: Non sono ipocriti.


Nessuno ama l’ipocrisia, e le persone genuine non riesco di certo ad esserlo. Al fine di evitare questi atteggiamenti infatti essi mantengono una forte consapevolezza delle loro parole e le loro azioni, e tendono a concentrarsi sulle loro proprie questioni in contrasto con le altre persone.


# 12: Non si vantano mai.


Gli adulti veri e propri riconoscono che il vantarsi riflette insicurezza e che, essendo adeguatamente autosufficienti, gli individui genuini non hanno alcun desiderio ostentare nulla.


Articolo a cura di Il Percorso Profondissimo




Fonti:
http://www.comprendereleemozioni.it/lintelligenza-emotiva-secondo-daniel-goleman-una-chiave-per-il-successo/
http://irelease.org/12-ways-to-know-you-genuinely-have-emotional-intelligence/