Una delle fasi più difficili da gestire per chi si trova invischiato in una relazione con un narcisista è quella della “smear campaign” o “campagna diffamatoria”.

Quando scoprirai infatti tutte le sue ipocrisie, cercando quindi di ricevere dal narcisista delle spiegazioni per il suo comportamento, il narcisista proverà a distruggerti, mentendo e mettendo tutti contro di te.


Infatti quando le personalità tossiche non riescono a controllare il modo in cui vedi te stesso, cominciano a controllare quello in cui gli altri vedono te comportandosi da vittime e lasciando che sia tu a essere etichettato come l’individuo tossico. 
Gli scagnozzi prescelti dal narcisista, definite Scimmie Volanti, spettegoleranno alle tue spalle (e di fronte a te), ti calunnieranno con i tuoi e i loro cari e racconteranno storie che dipingono te come l’aggressore.





Tutto questo gli servirà anche per distogliere l’attenzione sui veri atteggiamenti beceri e crudeli utilizzati dal narcisista sulla vittima…

Infatti è molto spesso quando rischiano di essere smascherati o quando la vittima si ribella che danno quindi inizio a una campagna di diffamazione senza precedenti, non dimenticandosi di “condire” spesso il tutto altre modalità di manipolazione come il Gas-lighting e il Silent-treatment. 

Ecco le conseguenze: 
a) tutti i vostri conoscenti vi avranno etichettato come “pazze, isteriche, etc”
b) tutti i vostri messaggi opportunamente conservati e spesso manipolati, saranno mostrati a tutti per dimostrare la sua tesi
 c) se avete figli, la manipolazione sui figli verrà raddoppiata

Il Mondo penserà che i mostri siete voi, perché lo inseguite con richieste di spiegazioni e accuse “infondate”, che siete piene di rancore semplicemente perché lui non vi vuole più, e non per via del fatto che non accettate più l’abuso che davvero c’è dietro.


Tutte le persone che hanno chiuso un rapporto con un narcisista perverso hanno avuto lo stesso identico trattamento. 

La prudenza è tutto, ricordatevi. Mantenete sempre il profilo basso quando vi allontanate da questi esseri. Gli attacchi diffamatori dei perversi sono la norma, ma quando non reagite e lasciate parlare a vanvera codesti soggetti, alla fine si annoieranno per mancanza di stimoli. 

L’obiettivo è farvi reagire con aggressività e basta. 
La vostra ira sfoggiata e sbandierata sarà quindi per lui e per le persone che lo circondano la prova provata della vostra “pazzia”, non una normale reazione agli abusi subiti quindi se potete risparmiatevi qualsiasi desiderio di vendetta e lasciatelo parlare a vanvera fino allo sfinimento.


Voi sapete perfettamente chi siete, dunque proseguite con la vostra vita impegnandovi in ciò che sapete fare meglio. 

Le sue ex infatti probabilmente sono state già etichettate come delle “pazze” che hanno provato addirittura a farla finita per lui. Le persone più ingenue, purtroppo, gli crederanno e molto probabilmente lo consoleranno perché, da “buon perverso”, la sua tendenza è circondarsi da persone altamente empatiche, come abbiamo ampiamente scritto. 

Purtroppo questa tappa potrebbe durare a lungo, addirittura anni! 

Se vi impegnate con amore in tutto ciò che fate e  vi aprite a nuovi rapporti interpersonali, riprendendo hobby o progetti abbandonati, l’ira potrebbe essere finalmente sublimata e trasformata finalmente in energia positiva, ma di questo parleremo presto.


Il miglior modo per far fronte a una campagna diffamatoria è quindi quello di calibrare attentamente le tue reazioni e di basarti sui fatti.

Se dovessi decidere di difenderti infatti il narcisista che potrebbe usare le tue reazioni alle loro provocazioni contro di te. Documenta quindi ogni forma di molestia, diffamazione, violenza, ingiuria o cyberbullismo e comunica con il narcisista tramite un avvocato quando non è possibile altrimenti. Se ritieni che l’altro stia esagerando con gli abusi, potresti decidere infatti di intraprendere azioni legali e trovare un avvocato che sia ben informato riguardo il Disturbo Narcisistico di Personalità.


Il tuo carattere e la tua integrità faranno il resto quando la maschera del narcisista comincerà a crollare.

In molti passano per queste fase, è una tappa lunga e difficile, ma la si può superare non senza alcune cicatrici di battaglia. Nessuno esce illeso da una relazione distruttiva con uno psicopatico o narcisista, però ne esce anche con molta più forza e voglia di vivere tipica di chi ha passato una delle peggiori torture psicologiche immaginabili.



“Pazienta per un poco: i calunniatori non vivono a lungo. La verità è figlia del tempo: presto la vedrai apparire per 


vendicare i tuoi torti. Immanuel Kant


Articolo a cura di Il Percorso Profondissimo 






Alcuni approfondimenti: 


Immagini tratte dal film di Tim Burton “Big Eyes”




Hai bisogno di aiuto o hai idee da condividere con la community del Percorso Profondissimo? Condividi i tuoi pensieri nella sezione commenti o scrivimi se hai bisogno di un ulteriore supporto anche dal punto di vista legale per difenderti dal tuo narcisista!


Puoi seguirmi anche su Facebook e Instagram !



Fonti: 
https://www.psicoterapista.it/articoli-di-psicologia/le-peggiori-tattiche-manipolatorie-che-i-narcisisti-ed-i-sociopatici-usano-per-svilirti-e-controllarti/
https://solounuomosolo.blogspot.it/2017/01/glossario-su-psicopatia-e-narcisismo.html
https://artedisalvarsi.wordpress.com/2016/06/09/qualche-parola-sul-processo-di-recupero-dai-rapporti-affettivi-con-soggetti-narcisisti-perversi/