La “Magna Via Francigena” è la grande arteria di comunicazione che collega da sempre la Balarm araba alla rocca di Agrigentum, attraverso antiche vie storiche e paesaggi cangianti, incrociando la via di transumanza verso le Madonie nel territorio di Castronovo di Sicilia, un itinerario che solca l’entroterra e abbraccia l’ultimo pezzo di Sicilia autentica, ripercorrendo le rotte dei pellegrini:






Un gruppo di ricercatori ha infatti messo a sistema i lavori sulla viabilità storica dell’Isola dal periodo greco-romano a quello borbonico, concentrandosi su un momento specifico: l’arrivo dei cavalieri Normanni in Sicilia alla fine dell’XI secolo d.C.. La collaborazione con i principali poli universitari nazionali ha permesso di approfondire lo studio bibliografico e cartografico del sistema stradale del periodo in questione, e di mappare il territorio, attraverso la collaborazione dei camminanti, alla ricerca di testimonianze, monumenti e resti visibili.







  Il percorso delle Vie Francigene in Sicilia, “permetteva di collegare i principali porti per lo spostamento verso centri maggiori: Palermo per la Spagna catalana e aragonese e per la penisola italica, Mazara e Agrigento per l’Africa settentrionale, Messina per l’Italia centrale, l’Oriente e la Terra Santa“.


 Un percorso, destinato a camminatori e viandanti che comprende complessivamente otto tappe : in tutto 160 km tra sentieri trazzerali o strade provinciali poco trafficate, vie in terra battuta e acciottolato che permettono di scoprire, da Agrigento a Palermo, l’interno della Sicilia occidentale e le sue perle rurali. “Solo il procedere a passo lento permette di scoprire la vera bellezza – è il commento del Cardinale Francesco Montenegro, Arcivescovo di Agrigento – Il pellegrino infatti possiede uno sguardo diverso, ‘in più’, che tanti turisti non hanno: possiede il il cielo”.









Partenza ufficiale a giugno 2017 quindi per la rinnovata Magna Via Francigena, ma la via è lì, non penso che se andate a camminarci adesso qualcuno ve lo impedirà. Suddiviso in tappe da 20-25 km, il percorso si snoda tra i Comuni di Castronovo di Sicilia, Cammarata, Comitini, Grotte, Joppolo Giancaxio, San Giovanni Gemini, Racalmuto, Campofranco, Sutera, Milena, Prizzi e Santa Cristina Gela





C’è anche un sito dove trovare tutte le informazioni per il cammino e il pernottamento. attrezzati per l’accoglienza ai pellegrini:





Articolo a cura di Il Percorso Profondissimo




Fonti:



https://www.dailybest.it/places/via-francigena-sicilia/
Agrigento Notizie
http://www.siciliafan.it/magna-via-francigena-il-cammino-di-santiago-siciliano/
http://agrigento.gds.it/2017/03/09/pellegrini-tra-agrigento-e-palermo-ecco-la-magna-via-francigena_638603/