L’ argomento delle dimensioni del pene è trattato nel kamasutra, il libro scritto duemila anni fa sul sesso e sulle posizioni per fare l’amore; sicuramente potrete trarre consigli utili dal nobile indiano che scrisse il libro.




Quindi, chi ha un pene piccolo non deve affatto disperare né deve rinunciare a rapporti sessuali soddisfacenti e felici per lui e per la partner. Nel Kamasutra, infatti, sono suggerite alcune posizioni per fare l’amore che permettono di valorizzare le dimensioni del pene.

La più indicata è la posizione del missionario con lei sdraiata supina, lui adagiato tra le gambe aperte di lei, si distende usando come appoggio ginocchia e gomiti.È la posizione più conosciuta, forse più ovvia e più intima ma attenzione a questa variante suggerita dal Kamasutra per chi ha un pene piccolo: l’uomo deve appoggiare la base del pene sul clitoride della donna e, invece di fare il solito movimento di penetrazione, effettuare un movimento oscillatorio che permette di fare attrito sull’osso pubico. Con questo movimento, le dimensioni del pene non contano più di tanto.

Inoltre la posizione del missionario permette la stimolazione del punto G Basta mettere un cuscino sotto i glutei di lei per rialzare e inclinare il bacino della donna; così viene favorita la stimolazione del Punto G. Inoltre, in questa posizione la donna può ricoprire un ruolo attivo, infatti sollevando il bacino ritmicamente, può decidere la velocità e la profondità della penetrazione e facilitare l’orgasmo grazie anche alla stimolazione clitoridea che avviene attraverso lo sfregamento dei due corpi.


Fonte :http://www.wellvit.it/blog/dimensioni-del-pene-anche-un-pene-piccolo-puo-soddisfare/








A cura di Misteria